West Coast USA – On the road tra i grandi parchi del South West

È l’America dei grandi parchi nazionali, quelli visti nelle meravigliose riviste di viaggio ed immortalate dai grandi fotografi che si sono innamorati della magia di Madre Natura.

Sappiate che quelle foto sono sì meravigliose, ma non rendono affatto giustizia a ciò che vedrete.

Questo tour è uno degli on the road migliori che voi possiate mai immaginare!

I vostri occhi poggeranno lo sguardo su alcune delle zone che sono diventate il simbolo degli Stati Uniti d’America, passando per alcuni punti chiave della West Coast.

È l’America delle grandi strade che sembrano non finire mai.

È l’America della terra rossa e dei cieli blu più belli mai visti.

È l’America di cui ci si può innamorare.

Con questo tipo di viaggio – ed i classici 15 giorni di ferie – si riescono a toccare almeno 3 Stati, se non 4. Quali? California, Arizona, Nevada e Utah.

Le strade sembrano infinite ed i paesaggi variano in fretta: guidare qui è una buona scuola guida per i vostri primi viaggi con auto a noleggio.

San Francisco

Chi non conosce il famoso Golden Gate Bridge (o il “grande ponte rosso”) che vediamo spesso inquadrato in tanti film?

La City-By-The-Bay offre mille e più cose da fare e qualche giorno in città non riuscirà a soddisfare pienamente nessuno.

Salite su di un Cable Car – che vi porterà a spasso tra i saliscendi della città  – ed arrivate dritti fino al Pier 39, passando per Lombard Street, la strada più tortuosa al mondo.

A pochi passi dal Fisherman’s Wharf c’è l’imbarco dei traghetti che vi porteranno ad Alcatraz, sede della famosa prigione da cui pareva impossibile evadere.

Ma San Francisco non è assolutamente finita qui!

C’è il suo Financial District dove hanno sede alcune tra le più grandi compagnie del mondo e dove si concentrano gli unici grattacieli della città. Union Square, la piazza centrale dove vengono organizzati diversi eventi; si può passeggiare per North Beach fino a raggiungere la Coit Tower oppure ci si può addentrare dentro alla più grande Chinatown d’America.

Perdetevi tra i murales del quartiere messicano di Mission e rilassatevi nel colorato quartiere gay di Castro.

Prima di lasciarla però non perdete altri suoi luoghi cult come le Painted Ladies ed il Golden Gate Park.

Yosemite National Park

Per chi è abituato al nostro Trentino forse lo Yosemite non dice molto, ma vi assicuro che vale la pena di inserirlo lungo il vostro percorso.

L’Half Dome che svetta possente sopra la valle è maestoso e merita tutta la sua fama.

È l’unico dei parchi che visiterete ad avere questo tipo di paesaggio, e tra hike imperdibili (dai più facili ai più complessi), cascate e sequoie giganti, lo Yosemite saprà accontentare tutti. E poi chissà, se siete fortunati magari riuscirete anche a vedere un orso!

La strada che attraversa il parco, la Tioga Road, è una veramente una chicca; ci sono un sacco di punti panoramici dove sostare, come ad esempio il Siesta Lake, l’Olmsted Point e il Tenaya Lake ma ogni sua curva merita uno sguardo fuori dal finestrino.

Death Valley

Una volta scesi dall’auto al primo stop alla Valle della Morte, vi sembrerà di avere un phon puntato in viso.

Una sensazione piacevole ma che a lungo andare potrebbe farvi sudare un po’ troppo. Il paesaggio varia tantissimo e tra dune di sabbia, punti più bassi della terra e pareti rocciose che sembrano dipinte dalle mani dei pittori più esperti, la giornata scorre velocemente.

Las Vegas

Si dice che Las Vegas appaia come un miraggio in mezzo alle strade deserte del sud del Nevada ed in effetti, veder spiccare questi palazzoni in mezzo al nulla, fa un certo effetto.

La Città del Peccato va presa per quello che è: un luogo dove divertirsi e fare uno stop (e perché no, spendere anche qualche dollaro) prima di rimettersi in marcia per ritornare nella natura più bella e più vera.

A Las Vegas potete perdervi ammirando la bellissima Venezia, assistere ad una battaglia navale tra pirati con giochi di luce e fuoco, vedere l’eruzione di un vulcano, salire su alcune giostre super adrenaliniche, passeggiare per le strade di Roma ed entrare nei grandi store Coca Cola ed M&M’s. Tutto in una serata!

Perdere la cognizione del tempo nella Città del Peccato è roba facile (sapete che nei casinò non esistono orologi?) ma se non vi lasciate prendere la mano riuscirete a divertirvi con poco!

Bryce Canyon

Pinnacoli a non finire per uno dei parchi naturali più scenici mai visti.

Gli hike più conosciuti sono semplici da percorrere anche per chi è alle prime armi.

Il Bryce Canyon non è propriamente un canyon ma un enorme “anfiteatro” creatosi grazie all’erosione dell’altopiano Paunsaugunt.

È uno dei ricordi migliori che porto dentro di me e forse il più inaspettato: rimarrete incantati di fronte agli hoodoos – così uguali ma così diversi – creati dagli agenti atmosferici, che rendono questo parco unico al mondo.

Page

Dalle nostre parti sarebbe definita come un grande paese ma Page è una piccola cittadina dell’Arizona che racchiude, nel giro di pochi km, una fortuna!

È proprio qui che conviene fare base per visitare l’Antelope Canyon e Horseshoebend.

L’ Antelope Canyon è un canyon naturale scavato nella roccia, così stretto che si possono toccare entrambi i lati con le braccia. Gli agenti atmosferici hanno lavorato le pareti di questa rocca rendendola una vera e propria opera d’arte.
Se in passato era un segreto ben nascosto, oggi è difficile che un turista che si trova da queste parti si faccia sfuggire l’opportunità di visitarlo. È in  territorio navajo e l’accesso è consentito solo tramite tour organizzati.

Anche l’Horseshoe Bend una volta era meno conosciuto (oggi hanno persino asfaltato un parcheggio) ma ora merita tutta la fama che lo preannuncia. Ci si ritrova sul bordo di un baratro che affaccia sul fiume Colorado e si rimane estasiati ad ammirare questa bellezza naturale senza riuscire a proferire parola.

Monument Valley

La cosa più bella della Monument Valley è arrivarci. La strada panoramica che conduce all’ingresso della Monument è forse la più bella strada degli Stati Uniti (ed è una delle famose strade che Forrest – ndr Forrest Gump – percorre correndo).

Viviamo in un’epoca dove i grandi classici dei film western sono ancora un must e le guglie rocciose della Monument sono celebri in tutto il mondo come icona del West.

Vi ritroverete così intenti ad osservare uno dei tramonti più emozionanti della vostra vita, contemplando la bellezza di questa valle.

Grand Canyon

Il Grand Canyon è certamente tra i parchi più famosi e visitati di tutti gli Stati Uniti, non solo per la sua fama di una tra le sette meraviglie naturali del mondo ma anche perché offre una varietà ed una vastità di viewpoint non indifferente, permettendo a ogni tipo di visitatore di godere del parco.
Il parco è ben servito da tre linee di navette, in modo da poter lasciare la macchina parcheggiata (anche per una questione di rispetto ambientale) e arrivare facilmente ai vari punti di interesse.
Vi assicuro che vedere l’alba sorgere da qui non ha prezzo!

Los Angeles

La città dei film e delle serie TV, quel luogo dove la maggior parte delle grandi produzioni che adorate vedere in TV o al cinema prende vita.

È proprio qui che hanno sede le case di produzione più conosciute al mondo e dove si trova la celebre Hollywood Walk of Fame, la lunga passeggiata dove ogni VIP che si rispetti ha la sua stella incastonata nel marciapiede più percorso della città.

Ma Los Angeles è talmente vasta che non basterebbero 2 giorni per visitarla; solo dal Griffith Park si riesce a capire veramente la sua immensa vastità.

Anche qui avrete l’imbarazzo della scelta per decidere come riempire le vostre giornate: parchi divertimento, musei e l’immensità delle spiagge californiane sono solo l’inizio.

Contattami

Accetto le condizioni sul Trattamento dei dati personali