East Coast USA – Da New York lungo la costa Est

Quando si pensa agli Stati Uniti uno dei primi luoghi che una persona tende a voler visitare è quasi sempre New York City.

La megalopoli americana è la meta da raggiungere per capire di essere veramente arrivati in America.

Quella New York vista in mille film diversi, le strade trafficate, i suoi grattacieli così alti e maestosi, la famosa Statua della Libertà che svetta imponente, in qualsiasi ripresa dall’alto, di una delle metropoli più famose al mondo.

Si sa che i classici giorni di ferie, che di solito ognuno di noi ha a disposizione, non sono mai sufficienti per riuscire a scoprire tutto  ciò che si vuole di una città. Nella vita però bisogna essere anche bravi ad adattarsi (e a volte ad accontentarsi) per vivere al meglio quell’esperienza unica che è un viaggio.

Se si riesce ad adattare qualche giorno in più alla settimana di ferie, da New York è possibile visitare in poco tempo anche altri must see della costa orientale degli USA, con le sue grandi città che in gran parte racchiudono proprio la storia degli Stati Uniti d’America.

E se siete alle prime armi con gli on the road, in tour come questo potete tranquillamente optare per l’utilizzo dei mezzi pubblici per gli spostamenti tra le varie città. Qui in America sono molto organizzati e non vi deluderanno.

Siete pronti ad iniziare il tour virtuale insieme?

New York City

New York è stata per anni l’inizio del sogno americano (o, purtroppo, l’inizio del viaggio di rientro).

Qui diventa tutto esaltante, soprattutto se è la vostra prima volta nella Big Apple.

New York è frenesia ed energia incontenibile da un lato e armonia dall’altro. Il suo continuo evolversi è forse il suo punto chiave che la rende così unica.

Generalmente – durante la prima visita – quasi tutti si dedicano a Manhattan, che troppe volte viene erroneamente identificata come New York: niente di più sbagliato!

New York City è così famosa per essere diventata ciò che è proprio grazie ai suoi cinque boroughs (quartieri), e visitarli tutti in pochi giorni è pressoché impossibile.

Le cose da fare e da vedere a New York sono talmente tante che non basterebbe una vita per farle tutte; se avete pochi giorni a disposizione bisogna quindi cercare di incastrare al meglio tutto ciò che si desidera scoprire.

Qualche esempio? La Statua della Libertà ed il Ponte di Brooklyn, la Soho piena zeppa di negozi di ogni tipo e il West Village, che pare una coccola in mezzo alla giungla urbana. Le viste dall’alto dell’Empire State Building o del nuovo One World Observatory e la pace del dolce far niente all’interno di Central Park, il grande polmone verde della città.

E poi ancora la famosa Times Square, i suoi tanti musei ricchi di collezioni importanti di storia antica e moderna, la 5th Avenue con le sue grandi firme e Rockefeller Center, famoso perché è proprio qui che si accende il celebre albero di Natale.

Ma non è finita: l’ormai quasi modaiolo Meatpacking District, la piazza dall’atmosfera unica che è Union Square, Ground Zero in ricordo delle vittime dei tristemente famosi attentati dell’11 Settembre e molto altro ancora.

Credetemi, non ne avrete mai abbastanza!

Philadelphia

A poca distanta dalla Big Apple si trova Philadelphia, l’antica capitale agli inizi della Guerra d’Indipendenza.

Racchiude in sé tanta storia ed una vista in città, per noi europei, ha un po’ il sapore di casa grazie ai suoi edifici storici, alla sua architettura e ad alcune delle sue strade.

Philadelphia è affascinante: dove altro potete camminare sulla strada più antica d’America? O da dove potete inviare una lettera dal primo ufficio postale degli Stati Uniti?

Questa città ha sicuramente un valore aggiunto per i giovani americani che stanno studiando la storia del loro Paese e le vicende dei Padri Fondatori.

perché? Proprio qui si trova la Liberty Bell, la famosa campana di bronzo forgiata a Londra, che suonò alla prima lettura della Dichiarazione d’Indipendenza.

Purtroppo alcune crepe la resero inutilizzabile ma è oggi visibile e ben custodita al Liberty Bell Center, dove si può accedere gratuitamente.

Proprio di fronte si trova l’Independence Hall, la sala dove i delegati delle 13 colonie si riunirono per redigere e firmare ufficialmente la Dichiarazione d’Indipendenza: state camminando negli stessi luoghi dove sono stati Thomas Jefferson, Benjamin Franklin e John Hancock per citarne alcuni.

Ma Philadelphia è anche la patria di Rocky e se anche voi volete correre sulla celebre scalinata dovrete dirigervi al Philadelphia Museum of Art.

Ma la città offre veramente tantissime alternative per farvi trascorrere qualche giorno a zonzo: se siete amanti della street art dovreste sapere che c’è il Mural Mile, con murale che ricoprono lati di edifici apparentemente incompiuti; i Magic Gardens, ossia un piccolo quartiere disabitato che è stato abbellito grazie all’aiuto dell’artista Isaiah Zagar che ha deciso di ricoprire tutta la superficie degli edifici con piccoli mosaici ricavati dai rifiuti.

E se siete amanti del cibo il Reading Terminal Market è lo stop perfetto per essere inondati di profumi e sapori.

Washington

La capitale federale d’America è una grande metropoli viva e ricca di storia e nazionale e musei importanti.

Nonostante qui abbiano sede i più importanti edifici del governo americano, queste non sono le uniche cose che si possono visitare a Washington D.C.

Il centro è probabilmente la parte più famosa della città (beh, forse la Casa Bianca lo è ancora di più), è dove troverete tutti i più famosi monumenti e musei che si estendono dal Lincoln Memorial allo United State Capitol, come ad esempio il già citato Lincoln Memorial, il Vietnam Veterans Memorial, il Korean War Veterans Memorial, il Memoriale Nazionale della Seconda Guerra Mondiale ed il Washington Monument.

Una delle cose più belle di Washington DC è che molte delle sue attrazioni sono ad ingresso libero e quindi potete anche mettere in preventivo di visitare i bellissimi e vari musei (Smithsonian compreso) gratuitamente.

Ma non è finita qui! Si può anche decidere invece di intraprendere un viaggio che da New York porta verso Nord, magari passando per Boston ed i paesaggi meravigliosi del New England nel resi memorabili dai colori autunnali leggendari.

È proprio durante questa stagione che il foliage rende il tutto ancora più magico. È uno dei paesaggi più riconoscibili dalle fotografie autunnali, grazie in parte ai fienili rossi, ai suoi eleganti ponti sui fiumi ed ai suoi villaggi costieri indimenticabili.

O ancora potete spingervi fino al confine canadese per ammirare le Cascate del Niagara.

È possibile percorrere le Cascate con la barca, sorvolarle in elicottero oppure ammirarle ai loro piedi.

E questi sono solo esempi: le opzioni sono veramente infinite!

Contattami

Accetto le condizioni sul Trattamento dei dati personali